Cristiana Ardoino

Illustratrice / Pittrice



Highslide JS
Sasso in lago (15 pezzi tecnica mista su tela 2002)

back

Highslide JS
Sboccio (100x40x4 tecnica mista su tela 2009)

back

Highslide JS
Scorre (180x120x4 tecnica mista su tela 2003)

back

Highslide JS
Senza titolo (100x40x6 tecnica mista su tela 2004)

back

Highslide JS
La Gabbia (100x100x6 tecnica mista su tela 2003)

back

Highslide JS
Sottomarina (50x50x3 tecnica mista su tela 2009)

back

Highslide JS
Spiaggia B W (dittico 20x20x3 tecnica mista su tela 2009)

back

Highslide JS
Spiaggia COLOR (dittico 20x20x3 tecnica mista su tela 2009)

back

Highslide JS
Spiaggia lunga (100x70x3 tecnica mista su tela 2009)

back

Highslide JS
Subacqueo (dittico 100x100x4 tecnica mista su tela 2002)

back

Highslide JS
Tempesta (80x60x4 tecnica mista su tela 2003)

back

Highslide JS
Trittico (senza titolo tecnica mista su tela 2009)

back

arrowUp arrowDown

Biografia

back to menu
cris

Nelle sue tele colori ed elementi materici si fondono per dar vita ad un' opera unica che si genera senza bisogno di un disegno preparatorio. Nessun tratto di matita precede la stesura del colore che, attraverso spatole usate come fossero pennelli o raschietti, crea piani che conferiscono spessore e vita alle tele. Formata al Politecnico di Milano in design industriale d' interni e specializzatasi all' istituto d' Arte Visiva ad Orleans, Cristiana ha trovato l' equilibrio espressivo in quadri completamente anticonformisti. Nessuna regola difatti guida la sua mano, nessuno studio la spinge a preferire un elemento all' altro, ma solo la sua ispirazione. Ciononostante il frequente ricorso a elementi grafici e a giochi di decori artistici denotano un' informazione improntata al design e all' estetica. Alro elemento ricorrente è un tratto circolare di diverso colore che percorre le tele: il simbolo dell' artista che come un piccolo ago tesse e da forma all' opera finale. E così attraverso smalti, siliconi, stucchi e colori acrilici viene ripreso il tema della soggettività dell' artista che cea consciamente il proprio capolavoro. Per farlo al meglio ricorre però anche a diversi elementi naturali come sabbie, sassi, graniglie volendo così spiegare la reale natura della sua ispirazione.